Al via il Festival della Dignità Umana tra il Lago Maggiore e il Lago d’Orta

logo fdu

 

Dopo il grande successo di pubblico dell’anteprima del Festival della Dignità Umana svoltasi tra il Lago d’Orta e il Lago Maggiore nel settembre scorso, sta per partire la nuova edizione di DUM.

La kermesse, organizzata da “Associazione Dignità e Lavoro – Cecco Fornara” e “Fondazione Persona”, proporrà un ricchissimo cartellone di eventi che spazieranno tra incontri, spettacoli, tavole rotonde, presentazioni di libri, proiezioni, mostre e attività per gli studenti.

«Il tema del Festival – sottolinea il direttore scientifico Giannino Piana, teologo – è l’alterità, illustrata in diverse declinazioni. In particolare si tratterà di differenze e discriminazioni. Ogni area del territorio sarà così caratterizzata da una specifica materia: a Borgomanero si parlerà di diversità religiose, ad Arona di differenze di genere e orientamento sessuale, a Ghemme e Romagnano Sesia di diversità economiche e a Omegna di problematiche etnico-culturali. Il senso del festival – prosegue Piana – ha lo scopo di avvicinare un più vasto pubblico ad argomenti al giorno d’oggi più che mai importanti ma spesso lasciati ai dibattiti degli addetti ai lavori».

Prestigiosi gli ospiti, fra i quali ricordiamo: il sociologo Mauro Magatti, lo storico delle religioni Daniele Menozzi, la saggista Gabriella Caramore, il giornalista Raniero La Valle, la sociologa Chiara Saraceno, il teologo Brunetto Salvarani.

La serata inaugurale, che emblematicamente porta il titolo “La sfida delle differenze”, si terrà alla Sala convegni Soms di Borgomanero, Giovedì 15 maggio alle ore 21 e vedrà l’intervento del noto sociologo Franco Garelli con il direttore scientifico Giannino Piana.

Uno speciale spazio sarà dedicato alla solidarietà nella giornata di Sabato 31 maggio a Omegna in cui protagonista sarà la onlus Casa Alessia con una mostra fotografica sul Burundi di Walter Zerla, testimonianze dei volontari e lo spettacolo “Il sogno della Cometa” dedicato alla giovane Alessia Mairati, scomparsa dieci anni fa con la mamma Paola.

Anche il noto studioso delle religioni Khaled Fouad Allam, volto familiare al grande pubblico per la sua presenza sul piccolo schermo, sarà tra gli ospiti di spicco del festival con un incontro sull’Islam tra conservazione e innovazione.

Segnaliamo che l’evento è stato riprogrammato Mercoledì 4 giugno alle ore 21 Auditorium Oratorio di Borgomanero (in luogo di Venerdì 6 giugno).

Tutti gli appuntamenti del Festival della Dignità Umana sono a ingresso libero. Maggiori informazioni sul sito: www.dignitaumana.it e alla pagina Facebook: DUM.

​Hanno contribuito all’organizzazione del Festival anche Associazioni del territorio del Verbano Cusio Ossola, tra le quali Agedo Verbania e Arcigay Nuovi Colori. Per il territorio di Arona hanno collaborato all’organizzazione le Associazioni Partecipazione e Solidarietà, Non di solo pane, Vedogiovane, Consulta femminile e altre.

Per info e contatti: Ufficio Stampa del Festival 0321/231655 oppure email festival@dignitaumana.it

Per vedere gli appuntamenti di Arona e Verbania sulle tematiche del genere e dell’orientamento sessuale clicca qui: Festival Arona e Verbania programma.

Per vedere il programma sintetico degli appuntamenti del Festival clicca qui: Cs 1 – Programma festival dum 2014.

Il libretto completo del Festival è scaricabile dal sito www.dignitaumana.it.